Categoria: Uncategorized

Uncategorized

Bike Hotel Terre di Casole: ristoro e assistenza su due ruote

15 ottobre 2018

Tra i fondatori e promotori del progetto Bike Hub, il Bike Hotel Terre di Casole è una delle strutture di accoglienza messe a disposizione dei cicloturisti che decidono di esplorare la Toscana a colpi di pedale.

Il progetto Bike Hub si configura sul territorio della Val d’Elsa come il primo progetto di cicloparco naturale d’Italia, consentendo ai cicloturisti di percorrere il paesaggio toscano affiancati da una rete di servizi e strutture dedite al turismo green.

Un itinerario di percorsi adatto a ogni specialità e, soprattutto, idoneo per qualsiasi tipologia di preparazione atletica, da quella del semplice amatore sino a quella più esperta.

Itinerari studiati per mountain bike, con una dettagliata cartografia e sentieri segnalati da una preziosa segnaletica; o la riproposizione di importanti tappe di fondo, adatte alle bici da corsa, dove cimentarsi su itinerari che prevedono distanze variabili a seconda della propria condizione atletica e del proprio tempo disponibile.

Non mancano inoltre gli itinerari e-bike, dove i cicloturisti possono concentrarsi sul paesaggio grazie a strade a bassissima densità di traffico e visitare il territorio della Val d’Elsa anche in modalità slow.

Bike Hotel: il “campo base” per ogni ciclista

Dislocata su l’intero territorio, la rete d’accoglienza offre soluzioni ottimali per curare la logistica e fornire ristoro e pernottamento a tutti i cicloturisti del circuito Bike Hub.

Il Bike Hotel Terre di Casole, tra i fondatori e promotori del progetto, rappresenta quello che nell’alpinismo si dice un “campo base”, ovvero una struttura autosufficiente dove trovare ristoro o “fare tappa”, concedendosi il pernottamento in vista degli itinerari del giorno dopo.

La collocazione sul territorio rende il Bike Hotel Terre di Casole ideale per fornire un punto d’appoggio stabile da cui partire per attraversare, mediante gli itinerari del Bike Hub, una parte importante della Toscana, tra le provincie di Siena, Firenze, Pisa e Grosseto, ritrovando ogni sera al rientro tutta l’accoglienza e la buona tavola della cucina toscana.

Uncategorized

Menù a km zero: la filosofia in tavola

11 settembre 2018

Il piacere della buona tavola non deve essere soltanto legata ai sensi, quindi estetico, ma deve anche importare un’etica che sappia coinvolgere anche gli altri elementi della filiera del cibo; i menù a km zero dell’Orto di Casole.

C’è una famosa frase dell’artista tedesco Ulay, che può adattarsi bene anche a tavola: “l’estetica senza etica è cosmetica.” Sicuramente il paragone può apparire forzato, ma non è lontano da quanto si sta facendo negli ultimi due decenni da parte della buona cucina. (altro…)

Uncategorized

Il Bacco ridente: Riserva Diamine 2006

28 giugno 2018

Con il termine Riserva si intendono quei vini che hanno un affinamento maggiore rispetto al Classico o ad un Superiore: la Riserva Diamine nasce dall’unione di Sangiovese e di Cabernet Sauvignon.

L’affinatura del vino prevede un periodo d’invecchiamento più lungo, generalmente in botti barricate che ne conferiscono un sapore riconoscibile e una gradazione maggiore. (altro…)