Blog updates

Latest news & updates
Uncategorized

I 10 consigli per mantenere la tua bici al top, in attesa del prossimo viaggio

30 luglio 2018

La bicicletta è un mezzo di trasporto estremamente semplice nella sua tecnica, ma proprio per questo necessita di un’adeguata manutenzione per non incorrere in brutte sorprese…

Se si vuole affrontare un viaggio, breve o lungo che sia, la manutenzione della bicicletta diviene una componente decisiva. Una bici ben equilibrata, efficiente e “ingrassata” a dovere, diviene una compagna di viaggio insostituibile.

Occorre però dedicare del tempo alla manutenzione della bicicletta e prospettare anche, per i viaggi in più tappe, un altrettanto adeguata revisione “in itinere”, ovvero stabilire in principio le soste nelle quali si potrà mettere a punto la propria bici per le tappe successive.

A tal proposito è bene individuare innanzi tempo quali sono i Bike Hotel, Bike Resort e altre strutture in grado di mettervi in contatto con le Bike Community del luogo.

10 consigli pratici, efficaci e da non sottovalutare

La manutenzione della bicicletta è qualcosa che va ben al di là di una semplice revisione del mezzo, ma comporta già l’essere “in viaggio”.

Senza voler fare troppa filosofia (la letteratura è ben prodiga di insegnamenti da questo punto di vista) ci limiteremo a fornire 10 piccoli accorgimenti da tener presente se siete in partenza con la vostra bici.

  • La catena; controllare sempre lo stato di lubrificazione della catena, specialmente dopo le tappe o i percorsi più accidentali dove pioggia, fango, pulviscolo o foglie potrebbero appesantire la pedalata.
  • Il cambio; discorso analogo alla catena, ma qui è necessario anche provvedere ad una registrazione ottimale in partenza. Eliminare ogni tipo di attrito o incertezza delle leve.
  • Freni; che siano a pattini, a tamburo (!) o a disco, occorre sempre prestare massima attenzione allo stato dei cavi tiranti, oltre ovviamente all’usura dei pattini.
  • Guaine dei cavi di cambio e freni; lo scorrimento dei cavi all’interno delle guaine deve essere sempre fluido e senza incertezze. Verificare lo stato di usura delle guaine, oltreché dei cavi stessi, rappresenta un dettaglio da non sottovalutare.
  • Prestare massima perizia per i nastri di avvolgimento dei manubri (bici da corsa) e dei manicotti (Mountain bike); passerete molte ore a contatto con questi rivestimenti per cui, anche un minimo difetto può generare fastidiose vesciche sulle mani.
  • I pedali sono il secondo elementi di contatto tra voi e la bicicletta e trasmettono la motricità; serve aggiungere altro?
  • La sella; nota dolente per tutti i neofiti, assicuratevi di controllare gli attacchi e di aver scelto la sella giusta, ne troppo morbida, ne troppo rigida.
  • Controllare tutta la ciclistica; cuscinetti della pedaliera e delle corone, nonché quelli delle ruote.
  • Ruote e pneumatici; vanno verificate continuamente, dopo ogni giornata. Non solo il battistrada e la spala dei pneumatici, ma anche i raggi, che andranno tirati se mostrano disomogeneità di raggio o curvature.
  • Controllate l’impianto di illuminazione, nella maniera più accurata, e prevederne sempre uno alternativo.

Adesso, potete finalmente partire…

Write a Comment